Articoli

23-27 ottobre: Settimana Europea 2017 per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

Con l’hashtag ufficiale #EUhealthyworkplaces continua la campagna biennale lanciata dall’EU-OSHA (European Agency for Safety and Health at Work) per promuovere gli ambienti di lavoro sani e­ sicuri. La campagna 2016-2017 ha come tema “Ambienti di lavoro sani e­ sicuri ad ogni età”, proponendosi di aiutare i­ datori di lavoro a considerare l’importanza del lavoro sostenibile nel corso dell’intera vita professionale dei dipendenti.

Durante la Settimana Europea, si svolgono in tutta Europa centinaia di eventi di sensibilizzazione per promuovere le attività lavorative in grado di permettere un invecchiamento sano. Infatti il lavoro sostenibile e l’invecchiamento in buona salute contribuiscono al mantenimento di una forza lavoro più sana e motivata, oltre alla riduzione dell’avvicendamento del personale e dell’assenteismo, migliorando così la produttività aziendale.

Gli studi condotti dell’EU-OSHA (anno 2014) hanno rilevato che la forza lavoro europea sta invecchiando, con la previsione che entro il 2030 le persone di età compresa tra 55 e 64 anni costituiranno più del 30­% dei lavoratori in molti paesi­:

Immagine_1

Congiuntamente a questo, l’età pensionabile ufficiale è in aumento in diversi Stati membri. Per numerosi datori di lavoro sarà quindi necessario compiere sforzi per garantire condizioni di lavoro sane e sicure durante l’intera vita lavorativa, in modo da evitare una maggiore incidenza dei problemi di salute. Le politiche dell’Unione Europea individuano nel cambiamento demografico una delle principali sfide. In particolare, con la Strategia Europa 2020, viene definito come obiettivo per l’occupazione nell’UE che il 75% della popolazione tra 20 e 64 anni arrivi ad esercitare un’attività professionale entro il 2020.

Inoltre, i datori di lavoro in Europa hanno l’obbligo giuridico di effettuare valutazioni dei rischi, infatti l’esposizione ad essi non è la medesima per tutti i lavoratori: adattare il lavoro alle esigenze individuali per tutta la vita lavorativa, permette di fronteggiare i rischi creando un ambiente di lavoro sano e sicuro per tutti.

Immagine_2

Come si vede da quest’infografica, la promozione e gestione della salute e sicurezza sul luogo di lavoro sono elementi fondamentali per una corretta gestione dell’età del proprio lavoratore, mantenendo come obiettivo principale la prevenzione degli infortuni sul lavoro, dei problemi di salute e delle malattie professionali. Nello specifico, per quanto riguarda l’invecchiamento della forza lavoro, la prevenzione durante la vita professionale si dimostra fondamentale, in quanto la salute delle persone in età avanzata è influenzata in gran parte dalle condizioni di lavoro negli anni precedenti.

Per la corretta gestione di questi elementi è essenziale un approccio integrato, considerando il luogo di lavoro nel suo complesso, nonché tenendo conto di tutti i fattori che possono influenzare la sicurezza e la salute nell’ambiente di lavoro. La valutazione del rischio, in funzione dell’età, dovrebbe prendere in considerazione anche le differenze tra gli individui, comprese le potenziali differenze nelle capacità funzionali e nello stato di salute, oltre alle disabilità e alle problematiche legate al genere.

In conclusione, la promozione di una vita lavorativa sostenibile porta riscontri positivi sia per i singoli lavoratori che a livello aziendale con produttività e redditività migliorate, infatti una a forza lavoro sana, produttiva e motivata consente alle aziende di rimanere competitive e innovative. Tuttavia, perché questo si realizzi, è necessario l’impegno ad affrontare complessivamente tutti i rischi legati all’ambiente di lavoro e all’organizzazione delle attività.

B- Ethic con il nostro Team di Professionisti specializzati in Sicurezza sul Lavoro è sempre a disposizione per fornire tutte le informazioni utili per le aziende su queste tematiche. Potete contattarci allo 0532-243048 oppure via mail all’indirizzo info@b-ethic.it.

Napo e il futuro sicuro

Napo è il protagonista della campagna “Ambienti di lavoro sani e sicuri ad ogni età” che Eu-Osha porterà avanti nel biennio in corso 2016-2017. Da tempo il personaggio accompagna le attività dell’Agenzia che con questo nuovo format intende perseguire quattro obiettivi strategici: mettere in luce l’importanza della prevenzione, garantire informazioni e scambio di buone pratiche tra imprese, promuovere un lavoro sostenibile e fornire strumenti a datori di lavoro e lavoratori per gestire al meglio la sicurezza sul lavoro.

La campagna ha un sito in italiano molto ben strutturato dove si possono rintracciare materiali, dati e informazioni per idee e spunti ispirati nel tentativo di raggiungere gli obiettivi sopracitati.

Nel divertente ed istruttivo filmato Napo (in…Back to a healthy future) illustra i possibili rischi dell’intera vita lavorativa, il supporto dato dall’ergonomia, il giusto modo di sollevare i pesi, una adeguata formazione per il rientro al lavoro e la riabilitazione.

Il tema della sicurezza ad ogni età offre vantaggi a pioggia: da un lato il lavoro sostenibile protegge la salute e di conseguenza dona un vantaggio alle aziende che si ritrovano lavoratori sani e produttivi, tasselli centrali per ogni organizzazione con una vision precisa e duratura nel tempo. Gli studi internazionali e le previsioni degli istituti di ricerca spiegano che entro il 2030 i lavoratori di età compresa tra 55 e 64 anni rappresenteranno una fetta pari al 30% e oltre della forza lavoro in svariati paesi dell’Unione Europea. Con l’innalzamento dell’età pensionabile, stratagemma adottato con frequenza dai governi nazionali, i lavoratori hanno una vita operativa più lunga, e si rendono necessarie condizioni sicure e sane durante l’arco degli anni al lavoro.

 

Per la vostra sicurezza ad ogni età venite a scoprire i nostri servizi, non esitate a contattarci allo 0532-243048, oppure via mail all’indirizzo info@b-ethic.it.