Redazione documento valutazione dei rischi DVR:

Il DVR (Documento Valutazione Rischi) deve essere effettuato da qualsiasi tipo di attività, indipendentemente dal numero dei lavoratori o dal tipo di società (SAS, SRL, SNC, ecc).

Dal 01.06.2013 in ogni ambiente di lavoro deve essere disponibile il DVR in cui il datore di lavoro ha descritto l’azienda, individuati i rischi di infortunio e di malattie correlate al lavoro, le misure di prevenzione predisposte per prevenire i danni alla salute.

Il Decreto del 30.11.2012 sottoscritto dai Ministri di Lavoro, Salute e Interno descrive in dettaglio i contenuti che ogni DVR deve avere. Per i titolari di aziende con meno di 10 dipendenti è stato introdotto un modello semplificato che prende il nome di DVRS (Documento Valutazione dei Rischi in Procedure Standardizzate).

Questo modello semplificato non può essere adottato da titolari di:

• centrali termoelettriche;

• impianti ed installazioni nucleari;

• aziende che lavorano esplosivi, polveri e munizioni;

• aziende industriali a rischio rilevante, come indicato dall’art 2 del D.lgs 334 del 1999;

• in cui si espongono i lavoratori ad atmosfere esplosive, cancerogeni, mutageni, rischi chimici o biologici, connessi all’esposizione all’amianto; i quali dovranno, pertanto, provvedere alla redazione del DVR senza semplificazioni.

Su entrambi i modelli di documenti, DVR e DVRS, va apposta la “data certa” a certificare che il documento è stato effettuato prima di un eventuale infortunio sul lavoro o ispezione degli organi preposti.

Una volta redatto il documento, sia esso DVR o DVRS, va tenuto aggiornato ad ogni cambiamento aziendale:

• cambio sede

• cambio tipo di attività

• inserimento di altre attività

• variazione societaria

• sostituzione od integrazione di macchinari produttivi particolari.

Per le nuove attività il documento di valutazione dei rischi deve essere redatto entro 90 giorni dall’inizio dell’attività.

Sanzioni

Mancata Valutazione di tutti i rischi presenti in azienda e di ELABORAZIONE DEL DOCUMENTO di valutazione dei rischi.

Arresto da 3 a 6 mesi o Sanzione da 2.500 a 6.400 €

Sei interessato al servizio di Redazione Documento Valutazione Dei Rischi Dvr?

compila il modulo qua sotto o scarica la brochure

PERCHÈ LA SALUTE E LA SICUREZZA SUL LAVORO SIANO IL PROGETTO DI CRESCITA E SVILUPPO DELL’IMPRESA.

Richiesta Informazioni:

    (Ai sensi dell'Art. 13 D.lgs 196/2003 si informa che i dati inseriti saranno utilizzati esclusivamente per l'espletamento della richiesta, e saranno oggetto di trattamento nel rispetto della normativa sopra citata). Informativa completa

Scopri le nostre competenze in materia di sicurezza sul lavoro

offriamo un vasta gamma di servizi di consulenza e gestione della sicurezza sul lavoro